ODG? Superato dalla rete

È interessante leggere le affermazioni fatte da Vito Crimi, sottosegretario con delega all’editoria durante l’evento romano “(In) Formare in digitale – Verso una relazione costruttiva per l’editoria”, convegno che tira le somme sui primi due anni dell’accordo siglato nel 2016 tra Fieg e Google.

Crimi afferma che con l’avvento della rete si stia superando il concetto che un “giornalista” debba per forza di cose essere “individuato” dall’ODG.

Molto cauto e attento alle parole da usare, Crimi dice cose che si sanno da decenni, da quando il 30 aprile 1993 il CERN decise di mettere il web a disposizione di tutti.

Grazie al web, venne data a chiunque la possibilità tecnica di pubblicare contenuti raggiungendo un pubblico mondiale, cosa concessa, fino ad allora, solo all’industria dei media.
Industria che doveva comunque fare i conti con le limitazioni tecnologiche che stampa, radio e tv imponevano e impongono tuttora, e che le permettono di raggiungere solo circoscritte aree territoriali e non l’intero globo terrestre come permette invece di fare istantaneamente il web .

Ad onor del vero, in conclusione, in crisi non è solo la professione del “giornalista” ma l’intera filiera dell’ “editoria”.

Crimi: con Rete si sta superando OdG. Serve interpretare e governare i cambiamenti nati dal web

Fonte: https://www.primaonline.it/2018/06/26/274012/crimi-con-rete-si-sta-superando-odg-serve-interpretare-e-governare-i-cambiamenti-nati-dal-web/

Autore: Renato Gelforte

it.linkedin.com/in/renatogelforte/

Vuoi commentare?