Lettori sempre più insoddisfatti del giornalismo schierato.

Cresce l’insoddisfazione globale dei lettori nei confronti dell’industria della notizia (editori e giornalisti). Ad alimentarla, negli Stati Uniti, sono i sostenitori delle varie correnti politiche.

Secondo uno studio di Pew Research condotto in 38 differenti paesi, la gran parte della gente intervistata a tal proposito, afferma di volere dai media servizi giornalistici che non siano a favore di una parte politica rispetto ad un’altra.

L’Italia e la Giordania sono i due paesi che seguono gli USA nel maggior divario tra coloro che sostengono che non sia accettabile e coloro che sostengono invece che sia accettabile che i media si schierino a favore di una parte politica.

L’articolo con i link alla ricerca è disponibile su niemanlab.org:

In the U.S., supporting the party in power correlates with thinking the media does a terrible job. The opposite is true in nearly every other country surveyed.

Sorgente: Global unhappiness with the news media is high. In the U.S. (surprise!) partisanship drives what people think about the media » Nieman Journalism Lab


Also published on Medium.

Autore: Renato Gelforte

it.linkedin.com/in/renatogelforte/