Disruption! Perché a farne le spese non saranno solo i giornalisti.

Disruption! Termine molto usato e molto caro a chi si occupa di analizzare le conseguenze dell’avvento del digitale nel mondo dei media.

Cosa significa? Cercando sui vari dizionari online ho trovato diversi significati: disfacimento, disgregazione, frantumazione, interruzione, rottura, scompiglio.

Insomma: niente sarà più come prima!

A farne le spese nel mercato dell’informazione non saranno solo i giornalisti, ma molte altre figure professionali coinvolte nella filiera della stampa e dell’editoria.

Pensate ad esempio ai venditori di spazi pubblicitari. Ormai c’è il Real Time Bidding. Gli spazi (banner e impression) vengono offerti e venduti con il metodo delle aste fatte in tempo reale e le grande piattaforme tecnologiche come Google, Facebook, Amazon, sono tutte pronte con i loro DSP (Demand Site Platform), sistemi che permettono agli inserzionisti, alle agenzie o ai network pubblicitari di acquistare spazi (nel nostro caso impression o click) offerti da siti differenti e diversi, sia di editori e sia di blogger personali o aziendali, con una precisione più accurata e meno dispersiva rispetto ai metodi tradizionali, perché si raggiungono target più mirati e più selezionati in contesti più giusti e nei tempi più consoni.

(Un articolo in inglese, che spiega cosa siano i DSP e quali conseguenze avranno nel mondo dei media lo trovate qui.)

Questi sistemi sono in uso da due o tre anni e ho letto, proprio oggi su Pulse di LinkedIn, un articolo di Paolo Serra che parla del lancio, da parte di Facebook, della sua piattaforma DSP nei primi mesi del 2016.

Il panorama dell’offerta dei DSP si fa quindi affollato e Facebook ha tutti i requisiti per essere tra i migliori player. In questi giorni ha anche annunciato di essere pronta ad offrire marketing di prossimità:

Facebook will provide brands with information about the foot traffic around their stores and let them get more granular with locally targeted ads.

Sorgente: Facebook to Tell Brands More About Who’s Near Their Stores, Tailor Ads to Them

Intanto gli europei affilano le loro armi:

Facebook has been ordered by a Belgian court to remove a tracking cookie but what is it and what does it do?

Sorgente: What is Facebook doing with my data? – BBC News

 

Belgium’s privacy watchdog hailed a Brussels court decision ordering Facebook Inc. to stop tracking nonmembers in the country without their consent.

Sorgente: Belgian Privacy Watchdog Hails Facebook Court Ruling – WSJ

Autore: Renato Gelforte

it.linkedin.com/in/renatogelforte/

Vuoi commentare?